In principio tramutò il frac in un completo casual, dal nero al blu dei jeans. Tenne il cappello ma passò dal cilindro alla bombetta. Gino Lanzieri, a quel punto, si sentì a proprio agio, a metà strada tra l’illusionista fantasista e il mago comico.
Visto che la strada era aperta, lui l’ha conquistata attraverso performance di rara esecuzione che ottengono, grazie alla sua naturale simpatia, il coinvolgimento, la partecipazione e la complicità dei pubblico. L’atmosfera interattiva che Lanzieri riesce a creare con estrema facilità gli permette di utilizzare a pieno i suoi spettatori facendoli divenire protagonisti di volta in volta, comici, tragici, semplici cavie.
Fantasista di grande esperienza. si è formato lavorando con diversi maghi spagnoli. E’ stato ospite in numerose trasmissioni televisive tra le quali vale ricordare “Por la mañana” (TVE1 -Madrid), “Ciao Italia” (Canale 5) e “Beato fra le donne” (Rai Uno).

E’ in Spagna, a Madrid, che Gino Lanzieri fa la sua gavetta lavorando con clown e grandi illusionisti, è lì che impara i trucchi del mestiere ed è lì che decide di dedicarsi all’arte di strada. Della prestidigitazione classica butta via quasi tutto, il frac, il cilindro, le lunghe preparazioni che creano l’illusione, per tenere solo quello che è semplice, immediato, che dipende più dall’abilità della manipolazione che dal trucco, per tenere solo quello che si può fare a contatto diretto con il pubblico, un pubblico che Lanzieri coinvolge totalmente rendendolo protagonista ora comico, ora tragico, cavia e strumento delle risate che alla fine coronano il lavoro. Fantasista di consolidata esperienza, Lanzieri ha partecipato a svariate trasmissioni televisive in Spagna e in Italia.

 

Manipolazioni, gags, improvvisazioni: Gino Lanzieri crea immediatamente un’atmosfera di simpatia, interagisce con il pubblico rendendolo partecipe e protagonista delle sue divertenti illusioni. I suoi numeri fanno parte di un repertorio di rara esecuzione e di grande effetto magico-comico, due elementi che contengono le garanzie giuste per intrattenere e divertire gli spettatori di ogni età. Curiosità, mistero, sorpresa, destrezza, velocità, ironia, sono gli ingredienti del teatro magico di Lanzieri